Berlusconi in Bocconi. Poi l'incontro a cena con il gotha dell'economia

Corriere della Sera

Una giornata tutta milanese per il governo. Silvio Berlusconi in testa. Prima parteciperà al ciclo della Bocconi dedicato ai ministri degli Esteri

Una giornata tutta milanese per il governo. Silvio Berlusconi in testa. Prima parteciperà al ciclo della Bocconi dedicato ai ministri degli Esteri. Poi alla cena organizzata dalla Bocconi con il gotha del mondo industriale, bancario e finariziario. Presenti Cesare Geronzi, Roberto Manotta, Mario Monti, Giorgio La Malfa, Umberto Quadrino, Diana Bracco, Francesco Valli. Ci sarà anche il presidente della Provincia, Filippo Penati. Mentre Letizia Moratti e Roberto Formigoni non hanno ancora sciolto la riserva. Arriva anche il ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna per presentare insieme alla Moratti, il progetto "Scatola rosa". Il ministro dei Beni Culturali, Sandro Bondi, con il suo collega alla Difesa, Ignazio La Russa saranno alla Pinacoteca di Brera per firmare con il Comune un protocollo d'intesa. Non poteva mancare la Lega. Che affida la presenza milanese al suo ministro dell'interno, Roberto Maroni. Dopo una puntata nella sua Varese, è atteso nella sede della Lega Nord in via Bellerio per incontrare i maggiorenti del Carroccio. Tra i temi caldi anche quello della moschea. Last but not least, il ministo delle Attività Produttive, Claudio Scajola anche lui alla Bocconi per un convegno. L'opposizione prende atto degli impegni milanesi del governo. E aggiunge: "Ma non sarà il caso che la prossima volta portino anche i soldi per 1'Expo?".