Progetto Finanza - Serata speciale

La Nazione

Grande successo l'altra sera per l'incontro con Cesare Geronzi. L'appuntamento, organizzato dall'associazione Progetto Città, per il ciclo «I giovani e la società», ha visto una nutrita partecipazione. Non sono molte infatti le uscite pubbliche del banchiere capitolino, tanto che ognuna di esse rappresenta un vero evento.

Grande successo l'altra sera per l'incontro con Cesare Geronzi. L'appuntamento, organizzato dall'associazione Progetto Città, per il ciclo «I giovani e la società», ha visto una nutrita partecipazione. Non sono molte infatti le uscite pubbliche del banchiere capitolino, tanto che ognuna di esse rappresenta un vero evento. Accanto ad Andrea Ceccherini e Cesare Geronzi due moderatori di rango, come il neo direttore del Tg5, Carlo Rossella, e Pietro Calabrese, successore proprio di Rossella alla direzione di Panorama. Ad ascoltare le parole di Geronzi, una platea d'eccezione: da Salvatore Ligresti, al presidente di Cr- Firenze, Aureliano Benedetti. Tra le istituzioni erano presenti il prefetto Gian Valerio Lombardi, il direttore fiorentino della Banca d'Italia, Roberto Cagnina, l'assessore del comune di Firenze Eugenio Giani.
Il presidente di Capitalia è arrivato a Firenze accompagnato dalla figlia Benedetta, direttore marketing in Federcalcio. Erano presenti anche il direttore de «La Nazione» Francesco Carrassi e il direttore di sede del nostro quotidiano, Luigi Giacumbo.
Non sono mancati neanche i ragazzi di alcune scuole superiori del territorio, che sono rimasti ad ascoltare i racconti e gli insegnamenti di uno degli uomini di finanza più potenti d'Italia. Cesare Geronzi ha accettato volentieri di raccontare gli inizi della sua attività lavorata, dal concorso vinto in Banca d'Italia negli anni '60, alla scelta di investire nel sistema bancario. Fino all'incarico alla Cassa di Risparmio di Roma, 140 sportelli, e all'inizio dell'avventura di Capitalia. Oggi il gruppo di sportelli ne conta 2.200 ed è una delle realtà più importanti del sistema bancario nazionale. Capitalia ha raccolto banche in crisi, o in difficoltà o in agonia, per restituirle a nuova vita. Le società operative del nuovo gruppo sono Banca di Roma, Bipop-Carire e Banco di Sicilia, che svolgono attività bancarie tradizionali; Fineco, focalizzala nelle attività di consumer banking (risparmio gestito e credito al consumo) e potenziata attraverso il conferimento da parte di Bancaroma di tutte le sue attività di risparmio gestito; MCC (già MedioCredito Centrale nel Gruppo Bancaroma) specializzata nelle attività di corporate ed investment banking. Il prossimo appuntamento di Progetto Città è per il prossimo 27 gennaio alle 21.15 al Grand Hotel di piazza Ognissanti, con l'ex ministro delle Finanze Giulio Tremonti.